DECLUTTERING


Cos’è il Decluttering ?
Decluttering è un parola inglese e significa fare spazio.
Questo termine non è riferito solamente alla pura eliminazione di oggetti superflui,
ma si tratta di una attitudine ad una vita più essenziale togliendo ciò che non trasmette alcuna sensazione positiva e lasciando nella nostra vita solo oggetti che la rendono migliore.

Dopo aver letto il libro della scrittrice giapponese Marie Kondo
( vi lascio il link qui sotto, leggetelo !)
ho iniziato ad applicare un vero e proprio metodo per eseguire il riordino.
Anni fa non avrei mai immaginato di che alcuni semplici libri avrebbero potuto cambiare la mia vita e la mia mentalità, ora più che mai, riconosco il potere della parola scritta.
La scrittrice afferma che la vera vita inizia solamente dopo aver riordinato, e quanto ‘è vera questa affermazione !

Molti di voi penseranno che sia impossibile che il riordino e il decluttering possano realmente cambiare il vostro modo di vivere anzi persino migliorarlo.
Ed invece si, oggi le persone hanno un attaccamento agli oggetti materiali, che gli impedisce di vedere realisticamente la situazione.

Molti sono convinti che passare la propria vita a conservare e stipare oggetti, perchè un domani forse potrebbero servire, sia una cosa giusta, che aggiunge valore alle proprie vite.
Accade invece esattamente il contrario ed oltretutto, il giorno in cui tali oggetti verranno utilizzati non accade praticamente mai !
Si finisce un giorno per essere sopraffatti e soffocati dagli oggetti, ma nonostante tutto continuare a comprarne ed accumularne, senza sapere come migliorare la propria situazione.
Si finisce per acquistare scatole per contenere nuovi oggetti, mobili perchè lo spazio dove riporre scatole e contenitori non è più sufficiente e persino una casa più grande perchè non basta lo spazio per i vostri oggetti !
Sembra paradossale, ma è realmente questo che accade.

Pensate ad una vita circondati solamente da pochi oggetti che realmente hanno uno scopo, ma soprattutto che vi trasmettono felicità…
Riflettete sulla tipologia di vita e di abitazione che vorreste, focalizzatevi su questo obbiettivo ed iniziate il processo di riordino.
Non si tratta di sgomberare solamente i locali di casa vostra, ma di alleggerire la vostra mente e fare spazio solamente alle cose che vi fanno realmente stare bene e che portano qualcosa.
Vi illustrerò un piccolo e breve riassunto del metodo KonMarie, ma se volete approfondire l’ argomento, vi consiglio di leggere il libro.

La scrittrice suggerisce di dividere gli oggetti in categorie:

1) VESTITI
In questa categoria rientrano tutti i vostri indumenti, inclusa la biancheria intima, ma anche le scarpe, gli accessori come cinture, cravatte e borse.
Il primo passo da fare ‘è svuotare completamente il vostro armadio ( o armadi nel caso ne aveste più di uno )riversando il contenuto sul letto o sul pavimento.
Procedete quindi a selezionare capo per capo, analizzandoli attentamente e iniziando a chiedervi se vi piace, se vi da gioia e se lo indossate.
Al termine di questa categoria devono rimanere solamente gli indumenti e accessori che realmente sviluppano queste emozioni in voi.

2) LIBRI 

Procedete quindi con i libri, radunandoli tutti in un unico punto e analizzando ogni singolo libro ponetevi sempre la stessa domanda, se vi trasmette felicità.
Non abbiate paura di scartare questa categoria, potete scegliere di donarli alla biblioteca, a qualcuno che ne ha bisogno oppure provare a venderli on line per racimolare qualche spicciolo !

3) CARTE

Procedete quindi ora con le carte !
In questa categoria rientrano bollette, estratti conto, manuali di istruzione, certificati di garanzia, biglietti di auguri ecc..
La regola base che suggerisce Marie ‘è quella di buttare via tutto !
Il mio consiglio è visto che determinate pratiche ( come le buste paga e le bollette ) vanno conservate per un certo numero di anni,
Inseritele divise per categorie in un raccoglitore e sistematele in cantina, garage  o nel ripostiglio, ma ripormettetevi trascorso il tempo necessario di archiviazione,
di disfarvene.
La restante parte delle pratiche che invece non occorre conservare, come i manuali di istruzione che ormai si trovano in internet, gettateli senza rimorsi.

4) KOMONO 

In Giapponese significa “ oggetti misti “.
La categoria più difficile e vasta di tutte, include tutti gli oggetti di tutta la vostra casa .
Quindi tutto, ma proprio tutto :
cancelleria, cv/dvd, trucchi, medicinali, oggetti stagionali, lenzuola, asciugamani, oggetti e attrezzi da cucina, elettrodomestici…
Insomma tutto !
Lasciate la cucina per ultima, altrimenti vi demoralizzerete e non ultimerete il processo di riordino.

5) RICORDI

Questa categoria viene appositamente lasciata per ultima perchè ‘è quella che scatena emozioni nella persona.
In questa categoria rientrano, foto, lettere, oggetti appartenuti ad una persona cara e cosi via…
E importante secondo me stabilire cosa vi suscitano i vostri ricordi e cosa volete realmente tenere oppure cosa siete disposti a lasciar andare.

Una volta completato il processo di decluttering potete iniziare ad assegnare un posto per ogni cosa.
Non fatelo prima di aver finito di selezionare, dovete avere il quadro generale di ciò che ‘è rimasto e di ciò che realmente vi trasmette felicità.
Cercate di tenere gli oggetti della stessa categoria nello stesso posto e di rimettere sempre a posto gli oggetti dopo averli utilizzati.

I miei sono dei semplici consigli basati sulla mia esperienza personale e sulla lettura del libro.
Sono convinta che solo eliminando il superfluo potete iniziare a vedere con chiarezza la vita.
Sarete più consapevoli quando dovete acquistare qualcosa, lo farete solo se vi occorre e vi piace veramente.

Il declutterring è  strettamente collegato al minimalismo.
Per me è stato il punto di partenza per tutto, per una vita più consapevole, ricca solo di oggetti che mi danno qualcosa.
L’ immagine della vostra vita ideale potrà sembrarvi sfocata inizialmente, ma se percorrerete il giusto sentiero, avvalendovi dei giusti mezzi, potrete raggiungere la felicità.
Il vostro successo dipende unicamente dal vostro stato mentale.
Siate felici dei piccoli o grandi successi ottenuti e non mollate mai, perchè le grandi cose richiedono tempo e tenacia.



Casa dolce casa

Subscribe to our newsletter!

Lascia un commento